Il Gruppo Spinelli Blue Economy Summit 2019, seconda edizione

Il Gruppo Spinelli, dal 1963 sinonimo di logistica grazie alla sua presenza diffusa e capillare su tutto il territorio nazionale, ha partecipato alla seconda edizione del Blue Economy Summit durante la sua giornata di apertura a Palazzo Tursi il 13 maggio.

Il Gruppo presente nella mattinata inaugurale del summit ha portato il suo contributo sul tema del ruolo di Genova nella Blue Economy e le prospettive di sviluppo del Waterfront e del Porto, introdotta dal Sindaco e conclusa dal Presidente della Regione Liguria.

“Attualmente Genova è il primo porto in Italia ma è inevitabile, se non facciamo gli investimenti fondamentali (e se non ci imponiamo una mentalità adeguata nel farli) che nel corso dei prossimi 4/8 anni perderemo questo primato superati da porti come Trieste o Venezia o La Spezia che si stanno attivamente attrezzando per le sfide del futuro… e diventeremo un magnifico porto regionale.”

Queste le parole di apertura del Dott. Roberto Pane, CFO del Gruppo Spinelli, che ha proseguito scendendo nel merito degli investimenti chiave necessari a rendere competitivo il Porto di Genova rispetto ai porti del nord Europa.

La nuova diga foranea: da realizzare in 5 anni al massimo, attingendo tecnologie e modalità da progetti già conclusi con successo e l’adeguamento della capacità ferroviaria.

L’adeguamento della capacità ferroviaria: servono treni lunghi 750 metri per poter raggiungere il mercato europeo del centro/est, il vero mercato target che il Porto di Genova dovrebbe avere per non diventare un porto esclusivamente regionale.

Utilizzo di tutti gli spazi disponibili: in parallelo agli investimenti, fondamentale è l’utilizzo di tutti gli spazi disponibili del porto e del retroporto. Il Gruppo Spinelli è l’operatore con il più alto indice di utilizzo delle aree in concessione; l’invito è quello di creare le condizioni burocratiche idonee a concedere gli spazi inutilizzati nel più breve tempo possibile, mediante gare pubbliche e parametri oggettivi che non diano spazio a fraintendimenti. Tali condizioni permetterebbero di cessare la lotta tra gli operatori portuali, volenterosi di portare avanti le loro attività, e promuovere iniziative che portino maggiore occupazione, valore e futuro.

Sostenibilità, “Bluegreen Economy”: questi temi si inseriscono nel contesto di quella che si può soprannominare “Bluegreen Economy” (Blue & Green), verso la quale il Gruppo Spinelli si mostra in prima linea. Il Gruppo è già dotato di gru elettriche ed è favorevole a investire per l’elettrificazione delle banchine e la produzione di energia da pannelli solari. Ha inoltre avviato un progetto di trasformazione del terminal rinfuse, in gestione dal 2017 e inizialmente dedicato al carbone, in un terminal “green”. L’obiettivo è che questo avvenga nei primi 5 anni di gestione: la riduzione dei traffici di materiali inquinanti come il carbone a favore di altri traffici meno inquinanti, come ad esempio il traffico ro-ro, è già iniziata.

Le giornate della Blue Economy sono durate fino al 15 maggio. Oltre l’intervento nella mattinata di apertura, il Gruppo Spinelli è stato presente anche con un’altra iniziativa, la visita del Genoa Port Terminal da parte di una classe dell’Istituto Nautico San Giorgio. La visita, organizzata in collaborazione con il Clickutility team, ha avuto luogo martedì 14 maggio. Gli studenti hanno visitato le banchine e mediante un simulatore di gru digitale si sono immedesimati nel mestiere di un gruista nell’atto di sollevare un container. La volontà di questo tour è stata quella di mostrare a ragazzi di giovane età, che presto si troveranno a scegliere per il loro futuro, cosa si celi dietro i varchi del porto, una realtà che riveste un ruolo primario in una città come Genova e che come tale è doveroso far conoscere alla comunità.

LEGGI ANCHE...

La partecipazione del Gruppo Spinelli alla Genoa Shipping Week 2019

23 Luglio 2019

“TRA PORTO E RETROPORTO, VISIONI E STRATEGIE DI SVILUPPO…A SFONDO DIGITALE” Port & Shipping Tech, main conference Genoa Shipping Week 2019 Genova, 28 giugno 2019 Il Gruppo Spinelli è stato tra i protagonisti dell’intera giornata di chiusura dell’evento insieme a Salerno Container Terminal. Durante due sessioni di conference che si sono tenute al mattino ed […]


Leggi tutto

La salute e la sicurezza dei lavoratori del Gruppo

23 Febbraio 2019

Il Gruppo Spinelli conta oggi di circa 700 risorse, il 6% in più rispetto al 2017.
Per il Gruppo Spinelli, la salute e la sicurezza dei lavoratori equivale all’efficienza della società stessa, ed è quindi un punto focale per il Management. Attraverso l’applicazione del sistema di gestione certificato dall’organismo accreditato RINA Service allo standard OHSAS 18001 e, nell’immediato futuro, alla norma ISO 45001, il Gruppo rinnova il suo impegno a salvaguardare la salute e la sicurezza dei lavoratori.


Leggi tutto

CERTIFICAZIONI:

SEGUICI:

Spinelli Srl, Via Scarsellini 171, 16149 Genova
C.F. e P.Iva 02716640103